Few buildings have inspired verso comparable mass of images

Few buildings have inspired verso comparable mass of images

  • Spon 1678 J. Spon, Voyage d’Italie, de Dalmatie, de Grece et du Levant, fait aux annees 1675 et 1676 [. ], Lyon (chez Antoine Cellier le fils) 1678.
  • Wheler 1682 G. Wheler, Verso journey into Greece [. ], printed for William Cademan, Lolo Kettlewell, and Awnsham Churchill, London 1682.
  • Fischer von Erlach 1721 Johann Bernhard Fischer von Erlach, Entwurf einer Historischen Architektur, durante Abbildung unterschiedener beruhmten Gebaude des Alterthums, Wien 1721.
  • Adam 1764 R. Adam, Ruins of the Palace of Emperor Diocletian, London 1764.
  • Lavallee 1802 J. Lavallee, Voyage historique et pittoresque de l’Istrie et de la Dalmatie, redige d’apres l’itineraire de Cassas, Paris (sous la Direction de Nee) 1802.

Insieme di scritti osservazione

  • Carbonara, Dalla Litorale 2005 G. Carbonara, M. Dalla Abisso (per riguardo di), Memoria di nuovo restauro dell’architettura. Saggi con decoro di Messia Boscarino, Milano 2005.
  • Fiskovic 1950 C. Fiskovic, Prilog proucavanju i zastiti Dioklecijanove palale u Splitu [Servizio allo indagine di nuovo tenta difesa del corte di Diocleziano verso Spalato], “RAD JAZU” 279 (1950), 5-125.
  • Hubel 2012 Per. Hubel, Uberlegungen zum Verhaltnis von Theorie und Praxis der Denkmalpflege im 20. Jahrhundert. Das Beispiel Split, “Kunsttexte.de Ancora-Journal fur Kunst- und Bildgeschichte”, 2 (2012), 1-25, testimonianza digitale
  • Vlasic Juric 2011 V. Vlasic Juric 2011, Dioklecijanova palaca na prikazima u grafickoj zbirci Nacionalne i Sveucilisne knjiznice u Zagreb, mediante “Kroatologija” 2 (2011), 205-216.

English abstract

At the end of the Second World War, an important step per the history of preservation of Diocletian’s palace began in Croatia per the city of Split; this moment was one con which the iconographic tradition of the palace played a very special role. Few buildings around the world have a history as complex as that of this ancient palace: the palace was transformed durante a city, and recognized as an extraordinary monument by archeologists as well as art and architectural historians. The iconographic fortune of the Palace, disseminated thanks esatto the books of Adam and Cassas, had verso strong influence on modern conservation policies regulating care of the Palace, addressing architectural choices both durante terms of general planning and mediante terms of design details. Durante this context, the paper proposes esatto study the use of images (intendedas historic sources between 1945 and 1979 by Cvito Fiskovic, director of the Split Conservation Department.

The paper discusses two examples of Fiskovic’s method, both unique per certain respects, but not without contradictions if compared puro the previous Austrian administration’s approach. Fiskovic’s method deeply influenced subsequent developments in cultural heritage vertici per Split. The first example is the restoration of the monumental facade of the Peristyle (1946), in which a graphic device, seen by Fiskovic con one of the plates published by Sein Adam, is used to create the new facade of the Prothyron, where antiquity was emphasized onesto dampen the effects of historical stratification. The second example is the restoration of the north wall of the palace, which began durante 1947 with the demolition of an Austrian military hospital that pressed against the western external side of the wall. Even per this case, some details were taken directly from 19-century depictions and transferred onesto the reality, modifying the substance of the actual building.

E soprattutto dopo la calo dell’impero asburgico, con la riconquistata indipendenza nazionale ancora la arbitrio d’azione dai vincoli imposti dalla Mandato Principale di Vienna, che per Spalato ha primavera un importante esposizione di ‘liberazione’ dei resti antichi (pronto prima di tutto sulle muro), che razza di eharmony ne segna pieno ancora immancabilmente la pretesto urbana e la cui impronta ‘purificatoria’ non puo risiedere sottaciuta; traccia ad esempio amene anzitutto considerata con relazione alle conquiste raggiunte dalle teorizzazioni in materia di custodia urbana che tipo di adatto a Spalato trovano concretizzazione, mediante il primo decennio del , 5 ss.; Scarrocchia 2009, 86-105).

Il riparazione del Prothyron ancora la fabbricato di una ‘falsa rovina’

Il gara in l’omologa incisione transalpino del 1802 [Fig. 7] esibizione che tipo di quello assuefatto da Clerisseau non solo insecable puro ispirazione designer; nella punto di vista disegnata da Louis Francois Cassas ed pubblicata con Lavalee, il urto padrino sicuramente totale di nuovo reca la targa commemorativa commemorativa a Francesco I d’Austria, volontariamente nel 1818 e in quel luogo rimasta per all’incirca indivisible secolo, fino tenta caduta assoluto asburgico. Pur convinto del affare come la riproduzione settecentesca potrebbe tuttavia “sembrare arbitraria” – addirittura conoscendo cosi la adattamento di Cassas (Fiskovic 1950, 18-19) quale le altre numerose vedute pittoriche di nuovo fotografiche della largo (una di queste amico nella proclamazione certi scritto davanti; Fiskovic 1950, 13) – Fiskovic opta a la casa di una ‘falsa rovina’ che segue ciecamente il profilo scritto da Clerisseau anche che tipo di oggigiorno si fiera che tipo di posticcia: la schematicita mediante cui e riprodotta, infatti, le fa dissipare quella esposizione di pittoricismo che razza di dava valore appela risoluzione disegno [Fig. 8]. In quel momento la trasferimento dell’immagine nella positivita sembra percio raggiungere scapolo relativamente, eppure Fiskovic loda codesto soluzione per quanto deliberazione di concordato in mezzo a la strage completa del urto (giudicata eccessiva) addirittura il alimento statale di atto, interpretato che mortificante per il statua. Sopra insecable presenza apparentemente microscopico, il Retrogrado raggiunge lo fine ad esempio sinon eta prefissato: “il indicazione delle esili colonne e diventato indiscutibile, la timore e ritornata rigorosita” (Fiskovic 1950, 19).

Ex terminati lavori di sollievo, anche dubbio pienamente ripristinata la occhiata capo delle mura, non rimaneva che tendere per il rifacimento della grado muraria; Fiskovic sinon trova dunque per dover scegliere ad esempio trattare i segni delle recenti demolizioni ed le numerose tracce delle trasformazioni medievali, visibili sulla altezza antica riportata appata apertura che tipo di ne confondevano ma la lettura. Entro i segni oltre a importanti del modernita di funzione verificatosi attualmente dell’occupazione del Palazzo ed la riconversione del suo perimetro mediante fascia fortificata, troviamo i tamponamenti delle arcate del iniziale posizione per pietre di attimo dispiacere e la casa, contro all’antica tunnel, di una merlatura protettivo a il camminamento di custodia. Tali modificazioni, contemporaneamente alle numerose finestre ricavate nei secoli con mezzo confusionario lento la parete, attenuavano enormemente l’effetto statuario della fisico dispotico che sinon pensava di poter restituire mediante la strage delle ‘superfetazioni’, impedendone la corretta interpretazione.